3“Ventata d’oro”: questo è il tema delle due istallazioni che propongo all’interno della Freccia Rossa. Sono  “monoliti” che sprigionano vibrazioni d’oro che si irradiano sulle figure e negli spazi.  All’interno dell’opera c’è un  sottile dibattito tra i colori in cui l’oro ottiene la supremazia.
Anche lo scritto entra a far parte delle istallazioni: ” l’oro viaggia da solo e si deposita dove sa di essere ben accolto. Vola leggero, luminoso, impercettibile ma quando si ferma detta legge, non accetta compromessi, vuole essere il PROTAGONISTA assoluto.
Una ventata d’oro arriva senza bussare e, come una magìa, i colori gli lasciano tutto lo spazio che  richiede: ormai non discutono più, compreso il rosso che è sempre stato il colore più energico e aggressivo.
I colori poi s’inchinano tutti davanti all’oro perché sanno che lui, e soltanto lui, ha potuto rubare la luce al SOLE  per restituirla a noi in tutto il suo splendore.
L’oro non ama il reale, viaggia OLTRE…è una ventata di luce e di energia carica di sentimenti che non puoi fermare”.